La Beat Generation: tra sogni, fughe e viaggi senza meta



Titolo: La Beat Generation: tra sogni, fughe e viaggi senza meta

Autore: Riccardo Renzi

 

Abstract

On the road di Jack Kerouac ha costituito, e per certi versi continua tutt’oggi a costituire, un modello, oltre che un passaggio obbligato, nella formazione di un giovane lettore. Come nel 1957, quando il romanzo venne pubblicato per la prima volta, fece con il vecchio e nutrito pubblico delle avanguardie, anche oggi è ancora in grado di destabilizzare e sorprendere pur essendo divenuto esso stesso anticonvenzionalismo convenzionato. Dunque, pur essendo emblema della Beat Genearation e figlio di colui che la prese a simbolo, non perse mai il suo soffio vitale di effervescente novità.

 

Profilo biografico:

Riccardo RENZI (1994)

Dopo la laurea triennale in Lettere classiche presso l’Università degli studi di Urbino (febbraio 2017), ha conseguito la Laurea magistrale in Scienze Storiche presso l’Università di Macerata (ottobre 2020). Ha inoltre conseguito una Summer school in metrica e ritmica greca presso la Scuola di metrica dell’Università di Urbino (2016) e il percorso psico-pedagogico per l’insegnamento presso l’Università di Macerata (2019). Nel 2021 entra a far parte del Centro studi sallustiani, dell’Unipop di Fermo e del comitato scientifico della rivista di filologia greca e latina Scholia, in qualità di vicedirettore. Insegna presso l’Istituto di Formazione Professionale Artigianelli di Fermo. Appassionato di storia greca e romana, ha pubblicato numerose monografie sugli storici latini e collabora con le riviste: “Scholia”, “Scholia didattica”, “Storia Libera”, “Africa e Mediterraneo”, “Riscontri”, “Il Segnale”, “Il Borghese”, “Il Polo”, “Marca/Marche”, “Inchiostro”, “Avanguardia”, “Italia medioevale”, “Prometeo”, “Miscellanea francescana” e “Schede Medioevali”. 

 

Acquista il numero per leggere l’articolo completo

In primo piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *